Fattorie e lotte tra tori

La ricetta di questo post è Joojeh Kabab.
Le foto sono qui.

Dopo una lauta colazione, riprendiamo la strada.

Hamed ha degli amici che hanno una fattoria nella provincia di Mazandarân. Questa regione, insieme alla vicina Gilân, è l’unica in cui ancora si praticano le lotte tra tori. Ma io ancora non lo sapevo.

Verso l’ora di pranzo decidiamo di fermarsi in un piccolo villaggio. Compriamo dello joojeh kabab, dello jogurt e del barbari.

Barbari

Pane basso persiano. Il termine significa “dei Barbari”. I Barbari sono un gruppo di persone che vivono nel Khorasan. Sembra che questo pane sia stato creato dai Barbari che poi l’hanno portato a Teheran, dove poi è diventato popolare. 

Riprendiamo la strada e cerchiamo un posto dove poterci fermare, fare un fuoco e arrostire il nostro pollo. Troviamo una piccola spiaggia, con molte rocce e nascosta tra alcuni edifici fatiscenti. Detta così non suona benissimo, ma sarà per la compagnia, sarà per l’aria salmastra del Caspio, sarà per il cibo, non volevo più andarmene.

Credo che qualsiasi macchina iraniana sia attrezzata per l’eventualità di un pic nic improvviso. Nel bagagliaio non possono mancare: stuoie, spiedini, shisha, thermos per il thè, e racchette da volano. E noi non eravamo da meno. Mentre Hamed e Hamzel accendevano il fuoco, Pooya preparava gli spiedini col pollo. Io seduta sulla stuoia guardavo affascinata la situazione e immortalavo il momento. Appena acceso il fuoco, arrostiamo la carne. Una volta pronta, via sul pane, un pò di jogurt e il pranzo era pronto. Il pollo cotto ancora da mangiare, lo tenevamo in caldo, racchiuso dentro al pane.

Joojeh Kabab

Ingredienti

  • 1kg pollo
  • 2 cipolle grattuggiate
  • 4 pomodori
  • sale
  • pepe
  • 1/2 cucchiaino zafferano
  • olio d’oliva

Preparare la marinatura: unire l’olio, le cipolle, lo zafferano, sale e pepe. Lavare il pollo, e tagliarlo in piccoli pezzi. Rimuovere la pelle. Lasciar marinare il pollo tutta la notte in frigorifero. Inserire i pezzi di pollo su uno spiedino e far cuocere a barbeque per circa 5/10  minuti per lato.  Cuocere i pomodori separatamente.  Il joojeh kabab si può cucinare anche in forno, preriscaldando il grill alla massima temperature e ponendo il joojeh sotto al grill, girando più volte.

Arriviamo nella fattoria. E’ notte. Stavolta non c’era una tavola, solo tappeti. Ci sediamo per terra e ci viene subito offerto del the e delle succose Goje sabz appena colte. Le Goje sabz sono delle prugne verdi, colte prima della maturazione, dal sapore acidulo. 

La figlia del fattore era una perfetta donna di casa. Penso abbia avuto sui nove anni. Col velo indosso ha iniziato a servirci tutte le pietanze che insieme alla mamma aveva preparato, attenta a qualsiasi dettaglio.

Dopo cena, il fattore ci racconta quello che è l’hobby più diffuso della zona, la lotta tra tori. Anche la bambina era presa dalla discussione. La vedevo spesso annuire alle parole del padre. Mi mostro un pò contrariata al racconto, e per convincermi decidono di farci vedere le registrazioni di alcune gare. Erano registrate su una vecchia videocassetta.

Sono rimasta turbata da quelle immagini. Due tori che cercano di uccidersi a vicenda, cercandosi di trafiggersi con le rispettiva corna. Sangue ovunque. E intorno a loro, un pubblico di scommettitori che li incitavano ad attaccare sempre più e non scappare.

Il nostro fattore era particolarmente fiero del suo toro.

Sono contenta che la mattina non ce l’abbia mostrato.

Tanto per avere un’idea sulle lotte tra tori, ho trovato questo link .

La ricetta di questo post è Joojeh Kabab.
Le foto sono qui.

Contrassegnato da tag , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: