Along the Caspian sea

La ricetta di questo post è spaghetti persian style
Le foto sono qui.

Dopo qualche giorno passato a Teheran, siamo partiti alla ricerca di nuovi posti da vedere. Un nostro amico, Sunil, vive al nord dell’Iran, sulla costa del mar Caspio. Così abbiamo deciso di andarlo a trovare.

Siamo partiti in macchina io, Hamed, Pooya e Hamzeh, il fratello di Hamed.

Adoro viaggiare via terra. Odio gli aerei. Preferisco spendere il tempo seduta in una macchina o in un treno, piuttosto che in un gate d’aereoporto. Ammetto di avere una fottutissima paura di volare e che l’attesa al gate possa a volte essere una rilassante pausa durante un viaggio, ma non può essere paragonabile alla quasi impercettibile percezione del cambiamento di paesaggio che ti circonda. Ci siamo allontanati dalla Teheran delle persone, dove su ogni angolo potevi vedere famiglie e amici spiaggiati a bere thè e fumare shisha, dalla Teheran a sei corsie, dove ad ogni angolo potevi rischiare di essere messo sotto da  una macchina in piena velocità, e abbiamo raggiunto un paesaggio fatto di montagne rocciose, dove il mondo diventa solo quello della tua macchina.

Lungo la strada Hamzeh ogni tanto ci faceva fermare, qualche volta per fumare shisha, qualche volta per pregare. (Hamzeh in quel periodo aveva deciso di diventare religioso, non so se lo è ancora)

Ci siamo fermati per mangiare. Non avevo molta fame. Non ho mai mangiato così tanto come in Iran in nessuno dei miei altri viaggi. E poi ero nervosa. Non ricordo perchè. Ricordo solo che lo ero. Presi un aab talebi, succo di melone verde, la mia droga persiana. Ricordo di essere andata da sola ad ordinarlo. Ovviamente il commesso non parlava inglese, e io non parlo persiano. Ma sapevo dire quello che volevo e i numeri e mi sentivo in grado di reggere quella conversazione. Invece non era così. In Iran la moneta ufficiale è il rial, che, piccola curiosità, è la moneta meno valutata al mondo. Però anche se non più ufficiale, viene usato il toman spesso e volentieri. Nonostante la conversione non sia così complessa, 1 toman = 10 rial, sono riuscita a confondermi e nella confusione non riuscivo più a capire se in mano avessi rial o toman.

Verso sera arriviamo a casa di Sunil. Nota bene, in Iran l’ospitalità e le buone maniere sono estremamente importanti, quindi mai presentarsi a casa di qualcuno a mani vuote. E visto che il vino è illegale, i dolci sono ben graditi.  Come sempre, l’accoglienza è stata meravigliosa. Frutta e thè per iniziare. Come di consuetudine. E una cena spettacolare. Una consuetudine anche questa.Impossibile ricordarsi tutto. Sicuramente mahi-ye tu por ba anar pesce ripieno con salsa al melograno e spaghetti persian style.

Spaghetti Persian style

Ingredienti

  • 400 gr manzo macinato
  • 1 cipolla
  • 3 spicchi d’aglio
  • concentrato di pomodoro
  • 1 barattolo di pelati
  • 1/2 cucchiaino di cannella
  • 1/2 cucchiaino di curcuma
  • 1/2 cucchiaino di zenzero fresco tritato
  • 1/2 cucchiaino di curry
  • menta secca
  • olio d’oliva
  • sale
  • pepe

Stufare le cipolle e aggiungere cannella, curcuma e zenzero. Aggiungere la carne e curry e far imbrunire. In un’altra padella far scaldare l’olio con aglio, un pò di curcuma e menta. Aggiungere il concentrato di pomodoro e poi i pelati, sale, pepe e 1/2 bicchiere d’acqua. Far cuocere a fuoco basso per circa 15 minuti, finché la salsa prenda consistenza. Unire la carne e continuare a cuocere a fuoco basso per circa 30 minuti. Nel frattempo cuocere gli spaghetti in abbondante acqua. Prima del tempo di cotture scolare la pasta e aggiungerla al sugo e far cuocere per altri 15/20 minuti a fuoco basso con coperchio. Questo permette di creare il taadig, quella crosticina croccante di pasta. Girare sul piatto da portata. Servire con insalata e jogurt.

La sera usciamo a vedere il mar Caspio.  Fumiamo uno shisha di fronte al mare. Era buio. Non si vedeva nulla. Si sentiva solamente odore di sale.

La ricetta di questo post è spaghetti persian style
Le foto sono qui.

Contrassegnato da tag , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: